Dr. Giulio Giovanni Sulis

Otorinolaringoiatra

horizontal rule

_________________________________________________________________________________________________________________

 

ANATOMIA DEL SISTEMA RINOSINUSALE

 

 

Il naso è costituito da una porzione esterna ed una interna. La prima, visibile all’esterno, partecipa alla conformazione del volto di ciascun individuo e così abbiamo il naso aquilino, greco, etc..

 

É la piramide nasale formata da una porzione ossea (le ossa proprie del naso) e una porzione cartilaginea.

 

La parte interna comprende una apertura verso l’esterno, la narice ove è presente una valvola di regolazione del flusso d’aria (la valvola nasale) formata dal setto e dalle cartilagini alari; una seconda porzione è il naso propriamente detto, una apertura posteriore che si continua nel rinofaringe, le coane nasali.

 

 

Ciascuna fossa nasale è anatomicamente suddivisa in una parete mediale che la separa dalla controlaterale, una parete laterale, un tetto ed un pavimento.

 

La parete mediale costituisce il setto nasale, una struttura in parte ossea (le ossa costitutive sono la lamina quadrangolare dell’etmoide ed il vomere), in parte cartilaginea. Anatomicamente può presentare deviazioni o speroni osteocartilaginei che possono ostacolare il normale flusso aereo (deviazione del setto).

 

La parete laterale è la più importante dal punto di vista anatomo-clinico.

 

La presenza di 3 processi ossei di grandezza decrescente dall’alto verso il basso, turbinato inferiore, medio e superiore, la suddivide in meato inferiore (tra setto e turbinato inferiore), meato medio (tra turbinato inferiore e medio, superiore (tra turbinato medio e superiore) e supremo (sopra il turbinato medio).

 

Ogni turbinato è costituito da una testa da un corpo e da una coda.

 

In corrispondenza del turbinato medio sono presenti dei piccoli rilievi, il processo uncinato e la bulla, molto importanti dal punto di vista chirurgico.

 

Nel naso si apre, in corrispondenza del meato inferiore il dotto naso lacrimale che permette il drenaggio delle lacrime; fanno parte del sistema rinoisinusale anche i seni paranasali che si suddividono in seni anteriori (mascellari, frontali ed etmoidali anteriori che si aprono nel meato medio) e posteriori (cellule etmoidali posteriori che siaprono nel meato superiore  e seno sferoidale che si apre nella volta del rinofaringe).

 

Dietro l’orifizio canale si apre il rinofaringe che ai due lati presenta l’ostio di apertura della tuba d’Eustachio o tuba uditiva, e superiormente a queste le due fossette di Rosenmuller.

 

La volta del rinofaringe è occupata da un agglomerato di tessuto linfatico che prende il nome di adenoide o tonsilla faringea. La mucosa nasale, la tuba con l’orecchio medio, i seni paranasali sono rivestiti di un epitelio monostratificato ciliato di tipo respiratorio.

 

   

horizontal rule

Ambulatorio: Cagliari, Via Machiavelli n.17   
 TELEFONO: 3396036100   

giusulis@tiscali.it  

  © Copyright 2004 - Gianni Sulis - All  rights reserved worldwide

webmaster